Bando Libertas 2015

SPORT CIBO & SALUTE

Il Gusto” dello Sport

Il Bando Libertas 2015 si inserisce nell’ambito delle iniziative di Expo Milano: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” condividendo la sfida delle nuove generazioni per un futuro di alimentazione equa e sostenibile e si propone di contribuire a migliorare la salute pubblica sensibilizzando i praticanti e le famiglie a corrette abitudini alimentari da abbinare alla pratica dell’attività fisica.
I progetti presentati dalle Associazioni Libertas, singolarmente o in rete, dovranno essere presentati

seguendo il format scaricabile in fondo a questa pagina comprensivo di scheda finanziaria e dovranno pervenire in formato digitale all’indirizzo mail organizzativotecnico@libertasnazionale.it entro il 31 marzo 2015.

Le attività e i prodotti realizzati saranno presentati nell’ambito di un Convegno Nazionale conclusivo che si svolgerà a settembre 2015.

BANDO PROGETTO LIBERTAS 2015

SCHEDA PROGETTO 2015

Convegno gestione impianto

Il Centro Provinciale Libertas in collaborazione con U.S. Consulenze, il patrocinio del Comune di Padova, CONI Veneto, l’Ordine Agronomi e Forestali di Padova, Dipartimento di Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente e con il contributo di Geogreen, FG Tecnology, Top Class, Herby e BioConsult ha organizzato il Convegno:

LA GESTIONE INTEGRATA E LOW COST DI UN IMPIANTO SPORTIVO

{gallery}convegno21.02{/gallery}

 

Dirigenti di società sportive, gestori di impianti, manutentori, rappresentanti di istituzioni e amministrazioni locali hanno riempito la sala della Scuola Regionale dello Sport del Veneto allo stadio Euganeo di Padova. Il motivo di tale interesse è stato il convegno “La gestione integrata e low cost di un impianto sportivo alla luce delle recenti normative comunitarie”, organizzato dal Centro Provinciale Sportivo Libertas di Padova e dalla Us Consulenze di Diego De Zuani con il patrocinio del comune di Padova e del Coni Regionale del Veneto.

L’obiettivo del convegno, quello di fornire gli strumenti per conoscere le possibilità di raggiungere una maggiore efficienza nella gestione dei manti erbosi per gli impianti sportivi, è stato quindi condiviso da una pluralità di soggetti che hanno partecipato ai lavori lo scorso 21 febbraio.

Il percorso individuato nella giornata è partito dall’analisi delle varietà che possono essere usate per i tappeti erbosi sportivi, con l’intervento del dottor Stefano Macolino, dell’Università di Padova, che ha analizzato in particolare le varietà con una bassa intensità di gestione.
Riccardo Dal Fiume, agronomo, consulente e docente, ha analizzato anche le alternative sintetiche, in un confronto con l’erba naturale. Guido Pignata, biologo di Padona Sementi, ha quindi concluso questa prima parte con l’analisi delle varietà che permettono effettivamente un risparmio al gestore di un impianto.
Riccardo Dal Fiume ha poi analizzato la direttiva CE per i campi sportivi, soprattutto per quanto riguarda i limiti nell’utilizzo dei prodotti chimici.
Nel corso del convegno sono state poi illustrate diversi ritrovati tecnologici che possono supportare il gestore. Particolare interesse ha suscitato “Herby”, il robot che rasa il prato, prodotto tutto italiano illustrato da Marco Fabbri di Adhok. Williams Cavallari di Geogreen invece ha spiegato procedure e prodotti per la fertirrigazione integrata che consente di abbinare la concimazione alla semplice irrigazione attraverso l’uso di sistemi automatici.
Di risparmio si è parlato anche a livello di efficienza energetica, con Matteo Turatto e Chiara Brugnerotto di Fg Tecnology che hanno illustrato le procedure e le tecnologie per avere un effettivo risparmio in bolletta.

Durante il convegno sono intervenuti anche il presidente regionale del Coni del Veneto, Gianfranco Bardelle, e Dino Ponchio, direttore scientifico della Scuola Regionale dello Sport, che hanno portato i saluti del mondo dello sport sottolineando l’importanza della formazione e del confronto per una

Al termine dell’incontro è stato possibile vedere dal vivo gli effetti della gestione integrata di un impianto sportivo con manto erboso con la visita “sul campo” degli effetti di tale gestione all’interno dello stadio Euganeo.

SCARICA QUI IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO

 

I