Sport Aperto domenica al Basso Isonzo

Un pomeriggio di sport “aperto” in un luogo poco conosciuto, ma particolarmente suggestivo, di Padova. Domenica 3 settembre alle 18 il Centro Provinciale Libertas di Padova dà appuntamento si podisti padovani all’azienda agricola Le Terre del Fiume di via Bainsizza per “Sport Aperto al Basso Isonzo”.

Si tratta di un allenamento collettivo che vuole dare l’opportunità ai padovani di conoscere meglio la zona del Basso Isonzo, nella zona sud est di Padova, vicino all’argine del Bacchiglione. Una grande area a due passi dal centro cittadino che conserva una vocazione “verde” e dove trovano spazio un grande parco e diverse aziende agricole come appunto Le Terre del Fiume che collabora assieme al Comitato Marciapadova con il Cps Libertas all’organizzazione dell’evento, che ha il patrocinio del comune di Padova.

«L’obiettivo di questa iniziativa – spiega il presidente provinciale Libertas, Daniele RagoÈ quello di promuovere la conoscenza del territorio, degli spazi verdi e il rispetto dell’ambiente. Lo facciamo attraverso lo sport, in particolare un’attività sostenibile come la corsa, perchè crediamo che in questo modo il messaggio possa arrivare in maniera più forte».

Il percorso prevede un tracciato di circa 8 chilometri per i runner e di 4,5 chilometri per i camminatori. A tutti i partecipanti in omaggio la maglietta dell’evento.

Sul percorso anche i volontari della cooperativa Il Sestante: richiedenti asilo che si sono messi a disposizione per la riuscita dell’evento. In occasione di Sport Aperto al Basso Isonzo ci sarà anche una raccolta fondi a favore del progetto Nessuno Escluso che mira proprio a promuovere lo sport come mezzo di integrazione tra i richiedenti asilo.