DPCM 8 marzo 2020 – Emergenza Covid-19

Si rimette la comunicazione pervenuta dal Responsabile Affari Legislativi di Sport e Salute, che detta le disposizioni in ordine ai comportamenti relativi alla diffusione del virus covid-19.

“In considerazione dell’evolversi della situazione epidemiologica e del carattere particolarmente diffusivo del virus, il Governo ha ritenuto necessario provvedere a una rimodulazione delle aree soggette alle misure di contenimento più restrittive e all’individuazione di ulteriori misure sull’intero territorio nazionale – DPCM 8 marzo 2020 –.

 

Parallelamente, in forza del potere delle Regioni di cui all’art. 3, comma 2, del D.L. 23 febbraio 2020, n. 6, fatto salvo dal DPCM 8 marzo (art.5, comma 4) sono state emanate ordinanze regionali che ne recepiscono le disposizioni e stabiliscono ulteriori misure di prevenzione.

Si riportano i link dei siti istituzionali delle Regioni che hanno pubblicato ordinanze successive al DPCM 8 marzo 2020:

Abruzzo – Basilicata – Calabria – Campania – Emilia Romagna – Lazio – Liguria – Molise – Puglia – Sardegna – Sicilia1 – Sicilia2 – Toscana

Al fine di consentire un costante aggiornamento delle informazioni sull’emergenza dovuta al virus COVID-19, si allega il DPCM 8 marzo 2020, di cui si raccomanda l’integrale lettura e si evidenziano, di seguito e in una prima sintesi, le novità riguardanti le zone individuate dall’art.1 – c.d. “ZONA ROSSA” – e il restante territorio nazionale.

 

DPCM 8 marzo 2020 (G.U. n. 59 del 08/03/2020)

 

Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale. 

Il provvedimento consta di 5 articoli e un allegato e, per quanto di interesse

NELLE LE ZONE INDICATE DALL’ART.1, c.d. “ZONA ROSSA:

  • il comma 1, lettera d) – sospende, sia in luoghi privati che pubblici, gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina; tuttavia resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti professionisti e atleti di categoria assoluta che partecipano ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali o internazionali, a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico.

Le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, rimangono tenute ad effettuare i controlli idonei contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano.

  • il comma 1, lettera f) – dispone la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici;

  • il comma 1, lettera g) – nel disporre la sospensione di tutte le manifestazioni organizzate e degli eventi in luogo pubblico o privato compresi, tra gli altri, quelli di carattere ludico e sportivo sospende anche l’attività di scuole di ballo, sale giochi e sale scommesse;

  • il comma 1, lettera s) – per quanto concerne, invece, lo sport di base e le attività motorie in genere, sospende, tra le altre, anche l’attività di palestrepiscinecentri sportivi e ricreativi nonché centri natatori;

SULL’INTERO TERRITORIO NAZIONALE – ART. 2:

  • il comma 1, lettera c) – sospende l’attività, tra le altre, di scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e locali assimilati, con sanzione della sospensione della stessa in caso di violazione;”

Qui il testo completo del decreto DPCM 8 marzo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *